martedì 27 marzo 2018

LA NAIL ART

CENNI STORICI

L'arte della decorazione delle unghie è antichissima
. Già gli egizi nel 3500 a.C. utilizzavano l'henné per dipingere mani e unghie. Anche greci e romani davano molta importanza alla bellezza e la pratica di dipingere le unghie si diffuse largamente, interrotta a causa del Cristianesimo che la ritenga peccaminosa, la ricerca della bellezza subì un'arresto fino al X secolo, quando si diffuse nel mondo feudale.
Nel corso del Novecento poi, la decorazione delle unghie divenne una parte importante della cura personale per tutte le donne.


La nail art rappresenta l'arte di decorare le unghie tramite diverse tecniche che permettono di creare disegni di vario genere.
Le tecniche di nail art sono una vera e propria forma d'arte nello styling delle donne e a partire dagli anni 20 sono diventate un "must".
La prima tecnica fu la Paris nails che prevedeva 2 gradazioni di rosa, uno più chiaro al centro dell'unghia e uno più scuro ai lati, seguita dalla Moon manicure, introdotta da Max Factor, molto attuale all'epoca che prevedeva di applicare lo smalto su tutta l'unghia escludendo la lunetta ungueale.


Revlon fu il primo marchio ad introdurre sul mercato smalti di tantissimi colori per offrire alle proprie clienti una vasta gamma di scelta.
Come la moda e il make-up, la decorazione delle unghie è diventata parte integrante del look femminile seguendo di volta in volta le tendenze, passando dalle unghie rosso fuoco delle dive degli anni 50, alla french manicure degli anni Sessanta, alle lunghissime unghie, spesso finte degli anni Settanta ai colori squillanti degli anni Ottanta.

La scelta dei colori e delle nuances è sempre stata molto varia e ampia ma alla base c'erano sempre una buona manicure seguita dalla stesura dello smalto; unica variante concessa era l'applicazione di unghie finte.






Verso la metà degli anni Novanta si diffonde negli Stati Uniti la moderna ricostruzione delle unghie, le nuove tecniche permettevano di ricreare la superficie dell'unghia, ricostruendo attraverso gel o polveri acriliche un'unghia artificiale al di sopra di quella naturale.
La superficie dell'unghia più resistente, lucida, uniforme e spesso più lunga di quella naturale offre la possibilità di scatenarsi in invenzioni artistiche a base di glitter, Swarovski, minuscole decorazioni, polveri lucenti e molteplici colori.





Nessun commento:

Posta un commento

MY JOB

COLOR LIFE IS BETTER

Il mio lavoro, perchè!!! La vena artistica scorre da sempre nelle mie vene, amo la vita a colori, i sorrisi, le risate, le feste, i balli,...