sabato 16 giugno 2018

QUAL E' IL TUO FOTOTIPO? QUALE PROTEZIONE SOLARE SCEGLIERE?

Bionda, castana, rossa o mora qual è il tuo fototipo e quale protezione devi scegliere?
Il fototipo identifica la quantità di melanina presente in condizioni basali nella pelle e ci indica le reazioni della pelle all'esposizione alla radiazione ultravioletta e anche il tipo di abbronzatura che è possibile ottenere.
Conoscere il proprio fototipo è il punto di partenza fondamentale per prevenire la salute e individuare la protezione giusta.
La dermatologia distingue 6 tipi di foto tipo, a seconda delle caratteristiche dell'individuo e della reazione all'esposizione ai raggi ultravioletti. La pelle di ogni persona contiene una certa quantità di melanina, la sostanza responsabile dell'abbronzatura: il foto tipo VI è quello che ne contiene di più, mentre quello che ne contiene di meno è il II.



La melanina è presente nelle pelle ma anche in capelli, nel tessuto posto sotto l'iride, nel midollo e nella zona reticularis della ghiandola surrenale. Essa è prodotta dai melanociti sollecitati dall'esposizione ai raggi ultravioletti(UV). L'attività dei melanociti è differente in individui appartenenti a diverse popolazioni esprimendo più o meno frequentemente i geni melanina-produttori, conferendo maggiore minore concentrazione di melanina nella pelle e quindi una diversa pigmentazione.
Alcuni individui sia animali che umani hanno pochissima o nessuna melanina nell'epidermide, il cosiddetto albinismo

FOTOTIPO 1
Generalmente una persona con fototipo 1 presenta una carnagione lattea o rossastra, punteggiata da molteplici lentiggini, capelli biondo chiaro o rosso e occhi azzurri o verde chiaro
La sensibilità al sole è molto elevata così come la facilità a scottarsi. Difficilmente le persone appartenenti a questo fototipo si abbronzano.
Per loro sono indicate creme solari con un  fattore di protezione molto elevato: SPF 50+ /SPF 50


FOTOTIPO 2
Le persone che appartengono a questa categoria hanno una carnagione molto chiara ed una sensibilità al sole elevata.
Presentano occhi azzurri o verdi, molte lentiggini e i capelli biondi, si scottano con facilità ma con l'esposizione costante (circa 2 mesi), riescono ad ottenere un'abbronzatura leggermente dorata
Indispensabile nelle prime esposizioni scegliere un fattore di protezione elevato (SPF 50) per proseguire poi, a pelle abbronzata con un fattore di protezione pari a SPF 30




FOTOTIPO 3

Le persone appartenenti a questo fototipo hanno una pelle abbastanza chiara, occhi azzurro scuro o verde scuro, capelli biondo scuro o castano e una sensibilità al sole media.
Non presentano lentiggini o soltanto alcune, si scottano spesso e il tempo di abbronzatura richiesto è pari a circa un mese.
Ambiscono ad ottenere un'abbronzatura dorata proteggendo la pelle con un solare protezione alta (SPF 30) alle prime esposizioni per poi scendere a una protezione media





venerdì 15 giugno 2018

ODIOSA CELLULITE

La cellulite è un inestetismo di tipo genetico (c'è una predisposizione famigliare) od ormonale causata da ristagno di liquidi e ritenzione che alterano il tessuto adiposo .
Esistono 3 tipologie di cellulite, divisa in stadi.
La cellulite meno evidente, e più facile da contrastare è quella iniziale detta "edematosa"che risulta molle al tatto.
Più dura, invece, è quella fibrosa, che presenta delle palline di grasso sotto pelle, grandi come biglie che compromette l'aspetto liscio dei profili del corpo.
Infine c'è la cellulite "sclerotica", ultimo stadio e il più difficile da affrontare l'adipe si raccoglie in ammassi modulari che creano un antipatico susseguirsi di rigonfiamenti e avvallamenti.

Ma quali sono i rimedi?

Innanzitutto concediti uno scrub
Imponiti settimanalmente uno scrub su gambe, fianchi e glutei. Le particelle esfollianti, massaggiate sui punti critici, asportano le cellule morte presenti sullo strato superficiale dell'epidermide.
Il massaggio stimola la circolazione e il rinnovamento epiteliale.
Dopo lo scrub la cute libera e pronta a ricevere i pricipi presenti nelle creme che riescono a pebetrare più in profondità.
Applica lo scrub prima di fare la doccia e poi sciacqua con acqua fresca o tiepida, possibilmente con il doccino iniziando dai piedi e risalendo lungo il lato esterno della gamba fino alla coscia, prosegui sul gluteo soffermandoti per alcuni secondi e poi ritorna alla caviglia passando all'interno della gamba.

La crema
Affidarsi a una buona crema anticellulite è un'ottima soluzione. La crema Anticellulite Nefertariline è in grado di contrastare in maniera e fficace gli inestetismi della cellulite esplicando un’azione riducente e snellente e contribuendo alla riattivazione circolatoria e al drenaggio dei liquidi.
I principi attivi presenti nella crema contribuiscono a riattivare la circolazione sottocutanea e svolgono un’azione di termogenesi e stimolazione del metabolismo. Questo rende il prodotto e fficace per contrastare gli inestetismi della cellulite come la pelle cosidetta a “buccia d’arancia”. La presenza di collagene vegetale contribuisce al migliore aspetto della pelle e a renderla levigata e soda. Applicare sulla pelle ben pulita, mattina e sera, in quantità sufficiente a garantire un massaggio di almeno 5 minuti.
Utilizzare quotidianamente per un trattamento d'urto e 2 volte a settimana per un trattamento di mantenimento.



giovedì 7 giugno 2018

CURIOSANDO E TESTANDO (parte 3 - L'incarnato)

Eccoci davanti all'amletico dubbio. Come ottenere una base trucco perfetta e quali sono i passaggi e i trucchetti da seguire per far si che il nostro make-up rimanga perfetto per tutto il giorno.
Laviamo bene il viso e in seguito applichiamo una buona crema, possibilmente senza siliconi o altre sostanze che lungo andare si rivelano nocive per l'epidermide.



 




Per le ragazze più giovani, con un'età compresa tra i 18 e i 25 anni, consiglio una crema idratante che permetterà di avere una pelle soda ed elastica; ottima la crema alla calendula EvaBio contenenti estratti di calendula, Fiordaliso, Aloe, Olio Extra vergine di oliva, Burro di karitè.






Per le ragazze con un'età compresa tra i 25 e i 35 anni, meglio una crema idratante che contenga acido ialuronico per la prevenzione delle rughe.
Ottima la crema con Rosa Canina e Acido Ialuronico EvaBio. Le proprietà emollienti dell'Olio Extra vergine di Oliva si uniscono a quelle astringenti della rosa canina e alla forza idratante dell'Acido Ialuronico.







Quando la pelle inizia ad essere matura, dai 40 anni in su, affidiamoci a creme ad effetto lifting, possibilmente ad effetto immediato, in modo da tirare la pelle e consentire una più agevole stesura del make-up.
Valide scelte la crema veleno d'api EvaBio e la crema viso con siero di vipera EvaBio contribuiscono a rendere la pelle più distesa e più rilassata.








Passiamo ora alla stesura del fondotinta con l'ausilio di una spugnetta o di un pennello e tamponatelo dal centro del viso verso l'esterno, e dal basso verso l'alto, in modo da contrastare la nascita delle rughette.
Per chi ha la pelle grassa consiglio un fondotinta in compatto da applicare con una spugnetta bagnata. Il fondotinta compatto NATURAVERDE BIO ha una texture leggera e delicata e assicura una perfetta coerenza. Ideale anche per pelli con parecchie imperfezioni, nei, brufoletti o macchie. Senza parabeni e siliconi non "soffoca" la pelle e le permette di respirare.

Fondotinta compatto NATURAVERDE BIO


Il fondotinta fluido è adatto invece per pelli secche o mature. Sceglietene uno idratante, dall'effetto naturale e dalla texture cremosa e vellutata. Come il fondotinta fluido NATURAVERDE BIO facile da stendere non crea l'effetto maschera. Non contiene parabeni, siliconi o derivati dal petrolio.  L'olio di Bambù, l'olio di Oliva, il Succo di Aloe Vera e l'Olio di Arancia dolce rendono questo prodotto rivitalizzante, emolliente, idratante, lenitivo, elasticizzante.


Fondotinta Fluido NATURAVERDE BIO


Il correttore:
Un nemico o un amico delle donne?
Il correttore si applica prima o dopo il fondotinta?
Come si usa questo prodotto?

Indiscutibilmente un amico. Con pochi consigli diventerà il vostro alleato numero 1 e lo porterete sempre in borsetta anche per ritocchi veloci.

Indifferente. Molti make-up artist lo applicano prima e altri lo applicano dopo. A mio avviso un fondotinta in stick è bene applicarlo prima, stendendolo molto bene con l'ausilio di un pennellino soprattutto se il nostro obiettivo è mascherare le occhiaie e i segni di espressione.

Correttore in Stick NATUVERDE BIO


Personalmente ne prelevo una piccola quantità e lo applico sotto gli occhi, sulla palpebra, negli angoli di naso e bocca e sui solchi delle rughe naso-geniene.

Le tonalità arancio o pesca servono a camuffare le occhiaie mentre i correttori verdi per coprire rossori o couperose. Questi ultimi sono da stendere sotto al fondotinta, su tutto il viso proprio come se fossero una crema.

Correttore compatto NATURAVERDE BIO


Applichiamo ora la cipria per opacizzare l'incarnato e fissare il make-up. Prendete un po' nei prodotto con il pennello e dopo aver scaricato l'eccesso sul dorso della mano, applicatelo sul volto.
Soprattutto in estate consiglio di nebulizzare dell'acqua fredda dopo aver incipriato.
Cipria vellutante NATURAVERDE BIO






mercoledì 30 maggio 2018

CURIOSANDO E TESTANDO (parte 2 - MAKE-UP LABBRA)

PARTE 2
MAKE-UP LABBRA

Le parole più belle non le ho trovate leggendo libri ma sfogliando le labbra di un donna.
(emituitt, Twitter)






Per quanto riguarda il make-up labbra Naturaverde BIO propone una vasta linea di rossetti, lip-gloss e matite labbra. Formulate con ingredienti naturali e biologici, nel rispetto della persone e delle zone sensibili su cui vengono applicati come le mucose e dell'ambiente come da filosofie di produzione e packaging.


LA MATITA LABBRA
Essa deve essere dello stesso colore del rossetto o di un tono più scuro. Il trucco delle labbra inizia incipriandole e disegnandone i contorni con la matita. La matita va sempre temperata prima di usarla. 

Per ingrandire una bocca troppo piccola bisogna debordare, leggermente dal colore naturale, colorando una sottile zona di pelle intorno alle labbra.
Incipriare nuovamente e poi stendere il rossetto.

Per correggere una bocca troppo grande usare un correttore dello stesso colore del fondotinta e coprite la parte delle labbra in eccesso.


TRATTO PRECISO E MORBIDO
Dal tratto preciso, in tre differenti nuances, la matita labbra permette di realizzare contorni definiti e ottimizza la tenuta del rossetto. La sua mina morbida assicura estrema scorrevolezza.

Matita labbra NATURAVERDE BIO


LIP GLOSS
Il lip gloss va applicato all'interno dei contorni naturali

ULTRA SHINE
Una formula cremosa ed avvolgente, in otto differenti nuances, che conferisce alle labbra un effetto brillante e volumizzante. Grazie ai suoi principi attivi idrata e protegge le labbra dagli agenti esterni. La forma dello speciale applicatore permette un rilascio del prodotto preciso e ottimale per garantire un’applicazione piena ed omogenea in un solo gesto.
La sua formula è:
100% ingredienti naturali
45% ingredienti biologici
Lip Gloss Ultra Shine NATURAVERDE BIO








Una bocca carnosa solitamente si trucca con colori delicati, mai iridescenti
Toni rossi e brillanti rappresentano un valido aiuto per correggere labbra troppo sottili o imperfette.
Le zone d'ombra della bocca, vanno create dopo la bordatura e prima di mettere il rossetto.
i punti luce invece vanno applicati dopo il rossetto e prima del lucidalabbra.

ROSSETTO COLORE INTENSO
Una texture setosa ed avvolgente, dal colore intenso e brillante, in otto differenti nuances, per esaltare le labbra. Grazie ai suoi principi attivi idrata e protegge le labbra dagli agenti esterni. Il rilascio del colore è pieno e la stesura scorrevole.

100% ingredienti naturali
10% ingredienti biologici
Lip Stick Pure Natural NATURAVERDE BIO


venerdì 25 maggio 2018

CURIOSANDO E TESTANDO (parte 1 - make-up occhi)

Ebbene si lo ammetto, sono curiosa 😃😃
Mi piace cercare, provare, testare prodotti nuovi. Mi accerto della loro provenienza (prediligo il Made in Italy e il KM zero), degli inci, che devono soddisfare le mie personali esigenze, devo essere di ottima qualità e il prodotto di ottima fattura. Il packaging è importante ma trovo più importante verificare che non esistano sprechi: le confezioni devono essere riciclabili, delle giuste misure: una confezione troppo grande, rispetto alla quantità di prodotto contenuta, è da scartare. Non amo gli sprechi e quindi anche gli imballi devono essere delle giuste proporzioni e riciclabili. Non trovo importante che il barattolo di una crema sia a sua volta contenuto in una scatola di cartone dai colori sfacciati. 
E poi controllo l'etica e la politica dei produttori; infine provo e valuto il prodotto.
Oggi mi sono soffermata sul make-up Bio di naturaverde, brand dell'azienda italiana SO.DI.CO.
"La sostenibilità è un processo continuo, che richiama la necessità di coniugare le tre dimensioni fondamentali e inscindibili dello sviluppo: Ambientale, Economica e Sociale.
Naturaverde Bio è da sempre molto attenta a queste tematiche e per questo motivo impiega nei sui processi produttivi tecnologie all’avanguardia per il rispetto del pianeta, materie prime naturali biologiche e certificate dai più prestigiosi istituti..." 
afferma l'azienda.

L'esperienza di make-up artist mi porta a conoscere molto bene le esigenze delle clienti che nella quotidianità cercano un risultato veloce, d'impatto ma che sopratutto duri parecchie ore. Le mie clienti sono lavoratrici, mamme, donne in carriera, casalinghe, operaie...ma sono donne. Amano avere un incarnato luminoso, gote rosa e ciglia lunghe e folte. Nella loro quotidianità non mancano terre, cipria, mascara, matite, fard e rossetti e...qualche goccia di profumo.

Perché Naturaverde? 
Perchè sono prodotti dermatologicamente testati, senza SLES, parabeni, petrolati, coloranti e siliconi. Sono realizzati in Italia con materie prime provenienti da agricoltura sostenibile e certificate biologiche. 
Hanno un'ottima resa e un ottimo rapporto qualità prezzo: ne sono innamorata e vi consiglio di introdurre questi prodotti nel vostro beauty-case.

PARTE 1 
MAKE-UP OCCHI




Il mascara ricopre un ruolo fondamentale nel make-up. Basta un tocco leggero e gli occhi risaltano, il viso appare più luminoso e più curato. Serve ad aggiungere un tocco di fascino in più allo sguardo perché allunga l'occhio, intensifica le ciglia e ne risalta il colore. Applicalo partendo dal centro delle ciglia superiori spazzolando dalla radice verso le punte e spingendole verso l'esterno dell'occhio per allungare la coda. Spazzola invece le ciglia inferiori con movimento orizzontale. Assicurati che lo scovolino sia sempre ben scarico, puliscilo accuratamente sul bordo del tubetto in modo che l'eccesso di prodotto, non crei gli antiestetici grumi. Preleva sempre il prodotto facendo roteate lo scovolino all'interno del tubetto; evita il movimento su-giù che introduce solo aria all'interno del tubetto rischiando di alterare il prodotto.

La sua formula è 
99% ingredienti naturali e 34% ingredienti biologici
mascara nero NATURAVERDE BIO












eye-liner nero NATURAVERDE BIO






L'eyeliner, elemento immancabile nel trucco degli occhi, delinea chiaramente la linea delle ciglia sulla palpebra superiore. Questo eyeliner liquido ad alta definizione, è disponibile in due differenti nuances. Una formula delicata che grazie al suo pennellino, dal tratto sottile, consente un’applicazione facile e permette di intensificare lo sguardo. Applicare partendo dall’angolo interno dell’occhio e procedendo lungo la rima ciliare superiore. La texture scorre sulla palpebra con leggerezza, regalando una riga modulabile, da sottile e precisa a più spessa e intensa. 
La sua formula è:
99% ingredienti naturali e 54%ingredienti biologici
kajal NATURAVERDE BIO








Dalla texture morbida, in due differenti nuance, questo stick intensifica lo sguardo evidenziando il contorno e l'intero occhio. Una volta fissata, la linea rimane inalterata, senza sbavare e senza sbiadire. La punta a forma conica consente un'applicazione facile e non necessita di essere temperata.
La sua formula è:
100% ingredienti naturali e 24% ingredienti biologici


matita occhi NATURAVERDE BIO
E l'immancabile matita: Grazie alla matita possiamo letteralmente cambiare la forma dell'occhio: ingrandirlo, rimpicciolirlo, allungarlo, renderlo più sexy o più drammatico.
Applicando la matita all'interno dell'occhio rendiamo uno sguardo magnetico. Applicando una matita bianca, ingrandiremo l'occhio. La matita nera è la base per un perfetto smokey-eyes: si applica nella rima inferiore e sula palpebra superiore per poi sfumarla con un pennellino. La matita occhi NATURAVERDE BIO ha una texture morbida e scorrevole, facile da sfumare e indicata anche per occhi sensibili e portatori di lenti a contatto.
Disponibile in 6 colori








martedì 22 maggio 2018

TATUAGGI: IL SIMBOLO DI INFINITO

Tra i più richiesti del momento c'è il tatuaggio con il simbolo dell'infinito; spesso legato a iniziali, scritte o disegni, è l'ideale da tatuare su zone come il polso, il collo, la spalla, la caviglia, i piedi le braccia.
Di solito si tatua su zone poco estese e in punti strategici.
Esso rappresenta la complessità della matematica e l'immensità dell'universo.

Per le persone rappresenta qualcosa di importante, indissolubile come l'amore, la famiglia, i figli, il proprio animale, o la natura incontaminata.

Chi decide di tatuarsi sulla pelle il simbolo dell'infinito sceglie di segnare sulla propria pelle qualcosa di eterno, senza fine. C'è chi lo lega al nome di un figlio, chi a citazioni o parole di canzoni. Frasi come "stay strong", "infinita" o semplicemente "love"






Spesso il simbolo dell'infinito viene associato ad altri simboli come le rondini che rappresentano la libertà oppure la piuma che rappresenta l'innocenza e la purezza, o ancora animali o fiori per richiamare la natura incontaminata.
Potete aggiungere al vostro tatuaggio note di colore aggiungendo 3 o 4 rondini oppure creare l'infinto con le rondini.
Se optiamo per la piuma invece, possiamo abbinarci un pensiero che riteniamo puro oppure il nome di un figlio per rappresentare l'innocenza.




Per rimarcare il senso di eternità molti tatuano il doppio simbolo dell'infinto, rappresentato da 2 otto capovolti che si intrecciano insieme. Questa variante  ha avuto molta notorietà perchè è il simbolo del telefilm Revenge. Possiamo realizzare il simbolo anche con un intreccio di stelle a rappresentare l'infinità dell'universo oppure con un intreccio di cuori per legarsi in eterno con la persona amata.








Le varianti posso essere infinite: date libero sfogo alla vostra fantasia per ottenere un tatuaggio personalizzato.





COME PULIRE OCCHI E ORECCHIE AI NOSTRI AMICI A QUATTRO ZAMPE

Quando parliamo di benessere del nostro amico domestico non dobbiamo trascurare una corretta igiene oculare. Mantenere pulita la zona oculare del nostro cane o del nostro gatto eviterà l'insorgere di sgradite infezioni. 












Lavare quotidiane gli occhi dei nostri amici è essenziale per garantirgli una vita sana e felice. Rimuovere le cispe e pulire delicatamente gli occhi sono operazioni semplici che dovranno rientrare nella pulizia quotidiana del nostro cane o gatto. Il padrone dell'animale deve essere in grado di riconoscere la tipologia delle secrezioni e stabilire se sono normali o anomale e lo stesso vale per le cispe.







La pulizia degli occhi richiede pochi minuti e l'utilizzo di prodotti specifici semplificherà questa operazione. La lozione occhi BIO EvaBio contiene estratti di aloe e camomilla. La sua formula è estremamente delicata e contiene un lenitivo naturale. NON contiene parabeni, sls o petroli chimici.
La zona oculare deve essere libera dai peli che potrebbero provocare irritazioni e portare gli occhi ad un'eccessiva lacrimazione.
Con delle forbicine da unghie tagliate il pelo in eccesso e sfoltite la frangetta.

Procuratevi delle garze sterili e imbevetele con poco prodotto. Procedete ora con gesti delicati tamponando la parte esterna dell'occhio per pulire le palpebre e rimuovere le cispe. Utilizzate una garza pulita per occhio.
In caso di arrossamenti utilizzate un collirio specifico o una soluzione fisiologica.

La stessa attenzione va prestata alla pulizia delle orecchie; questa va effettuata almeno 2 volte a settimana. Il motivo è la prevenzione delle malattie che possono disturbare l'udito del nostro amico a quattro zampe e dal pericolo che si ostruisca il canale uditivo.





Tranquillizzate il vostro amico a quattro zampe, controllate prima di tutto la parte esterna dell'orecchio; se sono presenti residui di cerume, sporcizia o qualche altro agente esterno è consigliabile l'immediata rimozione. Versate alcune gocce di lozione per orecchie EvaBio su un batuffolo di cotone e pulire delicatamente.
La lozione orecchie BIO Evabio contiene tea tree oil dal noto effetto antibatterico mentre l'olio di mandorle ha proprietà lenitive. un utilizzo regolare del prodotto protegge dallo sporco o da altri agenti irritanti e aggressivi. non contiene sls, parabeni e petrolati chimici.



La zona interna dell'orecchio deve essere di un bel rosa tenue. rimuove lo sporco in modo lento e attento per evitare che i residui possano finire all'interno dell'orecchio. Asciugate i residui di umidità con un pezzo di cotone pulito o una garza sterile e procedete sull'altro orecchio. Premiate in seguito il vostro animale per il suo comportamento.
Una corretta igiene delle orecchie evita l'ostruzione della via del suono e la formazione di malattie.





Anche i gatti hanno necessità del nostro ausilio per mantenere correttamente pulite le orecchie. Questa operazione è da effettuarsi una volta al mese. La pulizia delle orecchie del gatto è cruciale, perchè questa parte del corpo è chiusa e poco ventilata. E' umida ed esposta alla proliferazione di batteri e parassiti. Questi microrganismi possono causare gravi malattie. Controllate almeno una volta al mese le orecchie del vostro micio prestando molta attenzione alla pulizia che è da effettuare con una garzina sterile e delicatamente.






Approfittate di un momento di calma del vostro animale, quando magari è in vena di coccole o è molto stanco. Versate una piccola quantità di lozione orecchie su una garzina sterile e introducete sotto una delle dita (utilizzatene una per ogni orecchio).
Rimuovete con delicatezza lo sporco e poi passate una nuova garzina. Pulire le orecchie al vostro gatto non è certo un'operazione semplice da fare ma, se saprete ricompensarlo con un premio, come croccatini o snack, accetterà più di buon grado di collaborare alla pulizia.
Premiate il vostro felino subito e coccolato in modo da far diventare la pulizia delle orecchie una piacevole routine.











lunedì 14 maggio 2018

MAKE-UP. DA COSA DEVE ESSERE COMPOSTO IL NOSTRO KIT?

Sul mercato esistono moltitudini di prodotti cosmetici e di make-up che alle volte non sappiamo proprio cosa scegliere. Ecco di seguito una mini guida per avere un kit make-up completo






Fondamentale lcrema idratante per il viso. Si applica solo dopo aver eseguito la pulizia del viso con latte detergente e tonico in modo da eliminare anche il sebo in eccesso. L'idratazione del viso comporta benefici, come il mantenimento di una pelle giovane più a lungo rispetto al naturale processo biologico di invecchiamento, o rispetto a processi di invecchiamento dovuti allo stress o a derivanti da cause ambientali (freddo, caldo, smog, ecc.).
Alcune di queste creme invece sono studiate e progettate per aiutare a contrastare l'acne.

Facoltativa invece l'applicazione del primer (fissativi pre-trucco) che è una base spesso di tipo siliconico, che causa la comparsa di punti neri e brufoli, poiché “soffoca” la pelle. Essa va applicata dopo la stesura e asciugatura della crema idratante per il viso e la sua funzione principale è quella di far durare più a lungo il trucco. Il mio consiglio è di utilizzarlo solo per le occasioni speciali.
I primer si dividono in 4 macro-tipologie primer viso, occhi, labbra e ciglia. 
Tuttavia i primer per viso e occhi sono efficaci perché creano una “barriera” tra il makeup e il sebo della pelle, capace di non far penetrare il trucco nelle linee d’espressione del viso o nelle pieghe dell’occhio e rendono la pelle più liscia, compatta e uniforme. 

Per quanto riguarda il primer viso i colori principali sono essenzialmente 4: trasparente, verde, rosa/lilla, aranciato, ognuno con una funzione diversa:
Il Primer trasparente: permette di creare una base omogenea su una pelle con poche o nessuna imperfezione.
Il Primer verde: adatto a pelli segnate da couperose o rossori diffusi, macchie evidenti da cicatrici acneiche o acne (ma di tipo rosacea), perché seguendo le leggi della teoria dei colori, il verde applicato sul rosso, attenua quest’ultimo.

Il Primer rosa/lilla: aiuta più di tutti a contrastare il colorito grigio e opaco delle pelli spente.
Il Primer aranciato: solitamente variano le tonalità che possono andare dal pesca al bronzo e servono ad esaltare il colorito degli incarnati più scuri (le nuance bronzate ne enfatizzano il sottotono tipicamente caldo/dorato), o a scaldare gli incarnati chiari (nuance pesca).
Il Primer occhi si applica prima dell’ombretto e, oltre ad evitare che si formino antiestetiche linee nelle pieghe dell’occhio, contribuisce a creare una base uniforme. Esistono diverse colorazioni di primer per occhi in grado di dare ad uno stesso ombretto effetti diversi.
Primer labbra solitamente hanno una colorazione neutra e hanno il compito di facilitare la stesura e il fissaggio del rossetto, migliorandone la durata; levigano inoltre la superficie delle labbra.
Oggi esistono però in commercio rossetti a lunga tenuta e quindi l'uso del primer può risultare superfluo
Il Primer ciglia va applicato sulle ciglia prima del mascara e aiuta il risultato del mascara facendo apparire le ciglia subito più spesse, voluminose e lunghe. In qualche caso i primer per le ciglia contengono al loro interno delle piccole fibre di nylon, che si depositano sulle ciglia in modo da creare come “un’impalcatura” sulla quale poi si potrà applicare con delicatezza il mascara. 

Indispensabili invece il fondotinta, la cipria ed il correttore usati per colorare e correggere eventuali imperfezioni, come per esempio: macchie cutanee, brufoli, couperose, discromie cutanee di varia natura (cicatrici, ustioni, ecc.), borse e occhiaie, al fine di produrre un incarnato perfetto e radioso.

Il trucco minerale, è particolarmente indicato per le pelli sensibili, grasse e acneiche perché è non comedogeno; solitamente si tratta di cosmetici in polvere libera, ma ci sono alcuni fondotinta in forma liquida.
A cura di CORSI ONLINE per TUTTITutti i Diritti riservati
Gli illuminanti e le terre servono rispettivamente ad enfatizzare i punti luce del viso e/o del corpo e per creare il contouring che definisce le diverse zone di luce o d’ombra del viso. La tecnica del contouring viene utilizzata per modificare, a livello di percezione ottica, alcune parti del volto affinché gli venga confererita la forma di un ovale perfetto; le zone in questione sono: la fronte, gli occhi, gli zigomi, il naso, la mascella, il mento e il doppio mento.

L'ombretto e la matita per gli occhi servono a modellare la forma dell'occhio e colorare le palpebre; possono essere utilizzati da soli o in abbinata per ottenere un maquillage completo.
In commercio si trovano in molteplici colori e numerosi finish. 


pigmenti o ombretti in polvere sono estremamente versatili e possono essere utilizzati come semplice ombretto applicandoli così come sono, come eyeliner e/o ombretto se miscelati con specifiche soluzioni per ottenere una consistenza più cremosa, possono essere acquarellati o utilizzati come blush o sulle labbra, mescolando il pigmento con un po’ di lucidalabbra al fine di creare un punto luce o una nuance personale.

Il mascara o rimmel (dal nome dell’omonima azienda di cosmetici) serve ad aggiungere un tocco di fascino in più allo sguardo perché a seconda dello scovolino in dotazione si riesce a dare più volume e corposità alle ciglia, intensificarne il colore, allungarle o incurvarle in modo da far risaltare lo sguardo.

Il fard detto anche blush (dall'inglese "arrossire"), nel passato veniva usato esclusivamente nelle tonalità del rosa e del rosso per conferire al volto come un "colorito sano"; oggi viene utilizzato per creare contrasti di luci e ombre sul viso, consentendo di plasmarne ed armonizzarne i volumi. I fard possono essere compatti, liquidi, in polvere libera o in crema.
A cura di CORSI ONLINE per TUTTITutti i Diritti riservati
Il rossetto e la matita labbra sono usati per valorizzare al meglio le labbra. La matita può essere applicata come base per il rossetto per ottenere una maggior durata, o semplicemente per definire meglio e/o ridisegnare i contorni della bocca sfumando leggermente il tratto inferiore della riga disegnata verso l’interno.
Il rossetto, disponibile sul mercato in tantissimi colori e tipologie può essere opaco/matte, metallizzato e lucido/satinato; compatto, cioè contenuto in un astuccio come se fosse un ombretto e da applicare con il pennellino in dotazione o con le dita, long lasting dura a lungo dalle 8 alle 12 ore, no-transfert appositamente studiato per non lasciare tracce né  sbavature dopo l’asciugatura del prodotto, curativo solitamente è caratterizzato da colori molto tenui e può contenere filtri UV, ma anche sostanze idratanti e protettive.
A cura di CORSI ONLINE per TUTTITutti i Diritti riservati
Il gloss o lucidalabbra è un prodotto molto utilizzato, può essere applicato in sostituzione del rossetto o applicato sopra quest’ultimo, per creare punti luce sulla bocca o per donargli semplicemente maggior volume.

QUAL E' IL TUO FOTOTIPO? QUALE PROTEZIONE SOLARE SCEGLIERE?

Bionda, castana, rossa o mora qual è il tuo fototipo e quale protezione devi scegliere? Il fototipo identifica la quantità di melanina pres...